2°tappa Trofeo Dressage Cinofilo 17.04.16, cronaca della giornata - Allevamento Gens Flaminia

2°tappa Trofeo Dressage Cinofilo 17.04.16, cronaca della giornata

Posted by on aprile 20, 2016 in Approfondimenti, Novità

2°tappa Trofeo Dressage Cinofilo 17.04.16, cronaca della giornata

Eccoci pronti per il racconto della giornata di Domenica 17.04.16, 2° tappa del trofeo di Dressage Cinofilo CAVA che si concluderà a fine Maggio in occasione della terza tappa e finale.

Ciò che mi ha colpito di più delle prestazioni dei nostri allievi questa volta è stata la regolarità. Tutte ottime prove, pochissimi errori e tanto impegno da parte di ogni binomio. La finale si avvicina, la _DOA7467tensione si fa sentire ma la costanza nel lavoro rimane alta. Quindi, intanto, complimenti sinceri a tutti. 

Iniziamo con i commenti ai percorsi della categoria più bassa, la A50, alla quale hanno partecipato tutti i binomi appena iscritti al corso, che non avevano potuto gareggiare alla prima tappa del Trofeo Elementare. Vince la categoria Bebel della Gens Flaminia, bellissima labrador nera condotta egregiamente da Giulia Matricciani, la quale, a causa del piccolo infortunio della sua compagna di gara Demy della Gens Flaminia, con molta sportività ha deciso di buttarsi e presentare in gara un’ altra cagnolina con la quale aveva provato il percorso solo il giorno prima della _DOA6962competizione. Nulla da dire, bravissime e vittoria meritata! Seconda classificata Kuta, gigante Alano arlecchino di Beba Arseni. Il binomio presenta un buon percorso, preciso e senza errori, ancora leggermente macchinoso. Ma condurre Kuta, data la mole e la giovane età, non è _DOA7448un’impresa affatto facile ed è per questo che la giuria ha deciso di assegnare a Beba il premio speciale “al conduttore del cane più difficile”. Brave!

Passiamo alla categoria intermedia del Trofeo Elementare, la A80. Vince Kyra di Casa Luca, la pastorina tedesca di Candida Mercuri. Il binomio, dopo lo scivolone della prima tappa, si è rimboccato le maniche e ha lavorato sodo, conquistando questa volta la vetta del podio. L’impegno premia sempre, brave! Percorso praticamente perfetto. Seconda classificata Matilde, Weimaraner condotta da Assunta Spezzaferri. Stesso discorso vale anche per questo binomio, protagonista di un percorso _DOA7032molto sotto tono nella prima tappa che presenta invece questa volta un’ ottima prova di lavoro, precisa e concentrata, mantenendo i nervi saldi e vincendo anche lo spareggio per il secondo e terzo posto disputato con la terza classificata Mya, labrador nera condotta da Tania Resta e vincitrice della prima tappa. Tania che insieme a Mya conducono la classifica provvisoria del trofeo, hanno presentato anche questa volta un ottimo percorso, preciso e regolare con solo qualche piccola incertezza in più. Ancora Tania Resta al quarto posto con Greta, Labrador chocolate, già sul terzo gradino del podio alla prima tappa e che questa vola scende solo di un posto, non per colpa di errori particolari, dato che il livello della competizione è stato davvero molto alto e i punteggi di tutti i concorrenti si sono distanziati di un soffio uno dall’altro. Ottima prova quindi anche quella di Greta e Tania che provvisoriamente si collocano al secondo posto della classifica generale del Trofeo. A tal proposito per premiare la regolarità di questi tre binomi la giuria ha deciso di assegnare a Tania e le sua cagnoline il premio speciale “Giovane promessa Cava”. A seguire troviamo Don Buster della Gens Flaminia detto Buster, Labrador nero condotto da Magdì Ionut, protagonista di un percorso leggermente sotto tono e deconcentrato rispetto alle prove. Sempre una buon percorso, con qualche distrazione di troppo. Magdì e Buster vincono però il premio speciale al “miglior _DOA7455binomio” proprio per la loro grande sintonia di squadra che mostrano ogni giorno nel lavoro al campo. Infine di nuovo Greta, condotta questa volta da Roberto Valentino. La coppia vince il premio speciale al “binomio più brioso”, protagonista infatti di un’ottima prova allegra, gioiosa e leggermente “spensierata”. Nessun  errore sostanzioso, buon percorso ancora leggermente poco sciolto. Tuttavia il tempo di provare per il binomio è stato poco rispetto agli altri, confidiamo quindi in una rapida rimonta.

Ed ecco arrivato il momento della categoria più difficile: la A200 del Trofeo Allievi. Grandi assenti i primi due classificati alla prima tappa, la boxer Aria del Giardino degli Ulivi di Alessandra Riviera, ancora a riposo dopo un infortunio e che attendiamo alla finale in grande forma e Tommy delle Acque Lucenti, Labrador chocolate di Federico Forte, anche lui atteso per il gran finale.

_DOA7239Vince la gara Matilde, la Weimaraner condotta egregiamente in questa classe da Francesca Rossetti. Percorso perfetto, preciso e concentrato, primo posto meritatissimo. Brave! Seconda classificataCharlize della Gens Flaminia detta Roxie, Boxer fulva guidata dalla sua compagna di vita e gara M.Teresa Marcucci. Ottima prova per il binomio che incappa solo in un errore sul terra libero che però non ne compromette la prova grazie agli ottimi voti ottenuti negli altri esercizi. Come sempre bellissime le condotte di questo binomio. A Teresa va anche il premio al “Miglior conduttore” dato l’impegno che mette ogni giorno nel lavoro al campo, i risultati ottenuti e l’ottima prestazione in gara. Terza classificata una colonna portante della nostra scuola: il binomio Lucky, Labrador giallo e Luisa Signorello. Ogni gara, un podio per loro. In testa alla classifica provvisoria del trofeo, mi raccomando lavoro e concentrazione per la finale! Quarto classificato il bellissimo Labrador nero Belmondo della Gens Flaminia detto Oscar condotto da Massimo Cardinale. Davvero una bella prova, briosa, precisa e regolare che avrebbe meritato anche di più se non fosse stato per i due errori di memoria sul percorso da parte del conduttore. Studiamo di più per la finale perchè a livello di lavoro abbiamo raggiunto davvero ottimi risultati. Al quinto posto un’altra colonna della nostra scuola: il binomio Yago, meticcio maschio e Mario Carvisiglia. Due grandi lavoratori, sempre molto precisi e attenti che purtroppo, forse a causa dell’emozione, ancora non hanno mai raggiunto il podio sempre e solo per pochi punti o piccoli errori imprevisti. Anche questa volta infatti, ottima prova, tutto perfetto tranne un terra libero, praticamente non eseguito (mai successo nelle prove) che ne ha compromesso il risultato. Davvero un peccato, ma il punteggio complessivo del _DOA7445binomio è buono per cui nervi saldi e concentrazione per la finale! Seste classificate la Boxer fulva  Arianna della Gens Flaminia detta Nina e Manuela Tinozzi. Binomio in grande sintonia che rientra in gara dopo uno stop per infortunio della conduttrice. Ottimo rientro, bella prova, solo qualche imprecisione e un paio di errori di memoria. Lavoreremo per la finale! Al _DOA7467settimo posto il comandante Dario Sacconi e il suo gigante Pedro, Cane Corso niente affatto facile da condurre, protagonista di una buona prova, molto regolare e precisa con qualche distrazione di troppo. Faccio però i miei complimenti al binomio per l’impegno messo in tutta la preparazione. A seguire complimenti anche a Patrizia Mandini e la sua Setter irlandese Maggie, anche loro allieve costanti e sempre presenti, un po’ sfortunate questa volta a causa di un grosso errore da parte di Maggie che non esegue il richiamo (anche questo mai accaduto in prova) compromettendo un percorso per il resto praticamente perfetto. La giuria ha infatti voluto premiare la costanza nel lavoro di Patrizia e Maggie assegnando loro il premio speciale “per il miglior impegno”. E ancora brava Candida Mercuri, sul primo gradino del podio con la sua Kyra nella A80, a condurre il suo pastorone tedesco Rullo di Casa Luca, che in prova stava andando sempre molto bene mentre in gara è incappato in qualche distrazione di troppo. _DOA7462Infine grandi complimenti al binomio più fedele della nostra scuola Salvatore Mare e il suo segugio Napo a cui la giuria decide di assegnare infatti il premio speciale al “conduttore più esperto”, nonostante la prova un po’ faticosa a causa dell’indole da cacciatore di Napo che in primavera si concentra sui tantissimi odori del campo, il lavoro del binomio è sempre immenso e da premiare.

Ora tutti a lavoro per la finale, sono davvero curiosa di vedere chi resterà più concentrato e vincerà il Trofeo. Buon lavoro a tutti!

Be Sociable, Share!

Commenti

comments